Una vita normale.

Mi piace il lunedì, perché segna l’inizio di una nuova settimana. Mi piace l’idea che il lunedì tutto ricomincia: il lavoro, la scuola, gli impegni che ognuno di noi ha. Mi piace avere l’opportunità di poter ricominciare, di avere ancora tempo a disposizione per fare ciò che amo, per amare chi amo, per esserci.

Mi piace il lunedì perché è figlio di un fine settimana in cui possiamo stare insieme, tutti a quattro, a godere di quello che siamo senza dover andare chissà dove, senza fare chissà che.

Ciala che, la domenica mattina viene a strofinare il suo naso contro il mio e chiede un posticino caldo nel lettone. GiòGiò che si inventa un temporale ed un diluvio di quelli universali in cui hai una sola possibilità di salvarti: trasformare il piumone Ikea in una capanna abbastanza grande per tutti. La giornata prende forma lentamente, senza vincoli di orari, ad ascoltare e a farsi ascoltare, tra una maglia ed un pantalone da stirare. GiòGiò e suo padre che creano robot con le stesse costruzioni con le quali ci ha giocato da piccolo MaritoSingle. E Ciala che chiede sempre più spazi per sé, dietro ad una porta chiusa, in quella che sta diventando sempre meno la stanza di una bambina. MaritoSingle che mi aiuta a rifare il letto mentre i nani ci saltano sopra e mi racconta di quando, mosso da un moto di gioia, ha distrutto il letto di casa sua lanciandosi sopra, lui e i suoi quasi due metri e i suoi circa 80 chili. E la mia gelosia retroattiva che si riaffaccia e si sfoga saltandogli addosso per picchiarlo, perchè ti ha appena raccontato (per la 35esima volta) della sua breve convivenza con la fanciulla del momento in un monolocale in cui non c’era nemmeno la cucina, perché a loro quel monolocale non serviva per andarci a mangiare. Io che so di aver visto in lui cose che nemmeno lui sapeva di avere e che vorrei che almeno lo ammettesse, ma mi devo far bastare quel “… e poi sei arrivata tu”. Ciala che “papà, grazie che hai sposato la mamma” e GiòGiò che “Papà, dai, sconfiggiti!” ‘che arrendersi è una parola che a suo padre non appartiene ma davanti ai “muccoli” di suo figlio ha imparato a soccombere.

Amo i lunedì perché tutto ricomincia e ricomincia la nostra vita che è una vita normale, ma che è esattamente quello che ho sempre desiderato.

Annunci

11 pensieri su “Una vita normale.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...