La garante.

“Maesssstra, guadda!” e mostra il mignolino incerottato.

“Cosa è successo GiòGiò?”.

“Eh, maesstra… Titty mi ha pizzicato”.

“Titty? E chi è Titty? Un cagnolino?”.

“No, maesssstra”.

“È un uccellino?”.

“No, maessstra. Titty è la macchina di papà”.

La maestra mi guarda.

GioGiò mi guarda.

“Sì, maestra. Titty è la nostra macchina e ieri GiòGiò si è pizzicato con la maniglia dello sportello”, ho risposto io, facendo da garante a quello che GiòGiò aveva appena raccontato.

GiòGiò fa sì con la testa e mostra il mignolino.

“Si maessstra, pecchè avo fatto i dippetti a Ciala”.

Posso provare ad indovinare cosa avrà pensato la maestra. C’ha ragione lei.

Annunci

One thought on “La garante.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...